Lo scandalo del TPL

newsletter di Sandro Bisonni

04 agosto 2016

 LO SCANDALO DEL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

 “La Regione butta i soldi dalla finestra e non diminuisce le tariffe per i marchigiani”

Credo che la Giunta regionale e il suo Presidente debbano chiarire cosa è veramente successo nel settore del trasporto pubblico locale e riparare, per quanto possibile, il danno che pesa sulla testa di tutti i marchigiani, soprattutto su quelli che hanno più bisogno del mezzo pubblico”. Così il consigliere regionale Sandro Bisonni (Gruppo misto) ha commentato la bocciatura, da parte del Consiglio regionale, della sua mozione “Riduzione delle tariffe del trasporto pubblico locale” presentata martedì 02/08/2016 in Aula. “Nell’agosto del 2015 – spiega Bisonni – la neonata Giunta regionale ha approvato la delibera che ha stabilito l’aumento del 10% delle tariffe sul trasporto pubblico locale su gomma. Una manovra che va a pesare su famiglie, lavoratori, pendolari e studenti. L’aumento viene giustificato con la necessità di rispettare l’indice di efficientamento, ‘rapporto tra ricavi e costi’, richiesto dallo Stato”. “Si potrebbe pensare a un buon proposito – prosegue – se non fosse che dagli atti amministrativi, dati trasmessi al sottoscritto dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, risulta che questo parametro sia stato pienamente rispettato dalle Marche per il triennio 2012-2014”. “In realtà – sostiene Bisonni – la Regione Marche ha perso contributi dallo Stato, 3 milioni e 200 mila euro, non per il mancato rispetto dell’indice, ma per l’eccessiva riduzione del numero dei passeggeri. Per completare il quadro, va aggiunto che a partire dal 2010 erano stati attuati aumenti di tariffe, concessioni di fondi una tantum, proroghe di contratti a favore delle aziende, togliendo contemporaneamente risorse ai servizi, con la conseguente perdita dei percorsi e dei chilometri coperti”. “L’aumento della tariffa di un anno fa va in direzione diametralmente opposta alla soluzione del problema – ribadisce Bisonni – Per tentare di riequilibrare il sistema e soprattutto per evitare il rischio di ulteriori perdite di fondi statali, sarebbe opportuno rivedere le tariffe, come avevo chiesto nella mia mozione. Solo diminuendo il costo del biglietto molte più persone saranno invogliate all’utilizzo dei mezzi pubblici”. “Questa non è buona politica – conclude – perché priva di programmazione, sono stati fatti errori non ammissibili sul piano economico e sociale che testimoniano un’azione amministrativa improvvisata e soprattutto priva di quelle nozioni di base utili a effettuare le buone scelte per la comunità”.

Concediti un minuto per ascoltare il mio intervento in aula su questa tematica, sono sicuro che lo troverai estremamente interessante.

Qui trovi il mio video

———————————————-
BANDI DI FINANZIAMENTO REGIONALE IN SCADENZA QUESTO MESE

Regione Marche
Scadenza: 09/08/2016
Bandi per la concessione di finanziamenti

Regione Marche
Scadenza: 30/08/2016
Bandi per la concessione di finanziamenti
Regione Marche
Scadenza: 31/08/2016
Bando per la concessione di contributi
GARE DI APPALTO IN SCADENZA QUESTO MESE
Regione Marche
Scadenza: 08/08/2016
Bando di gara per acquisizione servizi
Regione Marche
Scadenza: 08/08/2016
Indagine di mercato
Regione Marche
Scadenza: 17/08/2016
Bando di gara per acquisizione servizi
Regione Marche
Scadenza: 31/08/2016
Bando di gara procedura aperta

Puoi trovare molti altri bandi sul mio sito www.bisonni.it

Posted by | View Post | View Group

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *