LINK UTILI

ARPAM
AMBIENTE REGIONE MARCHE
ISPRA- link
AGENZIA EUROPEA AMBIENTE
08/08/2019

#Bisonninforma Ultimo approfondimento della legge sul divieto di alcuni prodotti in plastica.

LA REGIONE VIGILERA'

A partire dal 2020 ogni anno sarà realizzato un report contenente almeno le seguenti informazioni:

• la percentuale del rifiuto compostabile sul totale del rifiuto prodotto
• la quantità della frazione di sopravaglio rispetto al totale del rifiuto indifferenziato avviato al trattamento meccanico biologico (T.M.B.)
• il numero degli enti che hanno provveduto agli adempimenti di legge
• gli interventi e le azioni realizzati specificandone i tempi di attuazione
• i risultati conseguiti rispetto agli indicatori di risultato
• in che misura la Regione ha finanziato i singoli interventi e in che modo tali risorse risultano distribuite sul territorio regionale
• le eventuali criticità riscontrate nell'attuazione della legge e le proposte per superarle

La legge entrerà in vigore a partire da novembre 2019 ma per le scorte ci sarà tempo sino al 31 marzo 2020 per poterle utilizzare.

Buon plastic free a tutti.

https://www.consiglio.marche.it/banche_dati_e_documentazione/iter_degli_atti/pdl/scheda9.php?id=1834

06/08/2019
STOP ALLA PLASTICA MONOUSO

Conferenza stampa di oggi per illustrare cosa cambia nelle Marche dopo l'approvazione all'unanimità della legge contro l'uso dei prodotti in plastica monouso di cui sono l'estensore.

06/08/2019

#Bisonninforma Penultimo approfondimento della legge contro l'uso dei prodotti in plastica monouso.

NON SOLO DIVIETI

La legge promuove e finanzia:

- progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzati a sostituire i prodotti di plastica con materiali biodegradabili o compostabili diversi dalle bioplastiche
- l'adozione da parte dei soggetti pubblici di attività dirette a conseguire una riduzione del consumo dei prodotti di plastica monouso
- la riduzione dell'utilizzo dei prodotti di plastica non monouso
sistemi di cauzione-rimborso (vuoto a rendere)
- l'acquisto di prodotti e macchinari per la sostituzione dei prodotti vietati
- campagne di informazione verso i soggetti che devono rispettare i divieti,

I fondi per il 2020 sono pari a 110.000 euro (10.000 dedicati alle campagne informative), ma i comuni potranno fare sanzioni e il ricavato per il 30% dovrà essere obbligatoriamente destinato alla copertura degli oneri per attuare le disposizioni di legge. Per i successivi anni si provvederà con fondi regionali individuati nel bilancio.

Le sanzioni varieranno:

per i cittadini da 60 a 300 euro
per i soggetti pubblici e economici da 300 a euro 1.500,00 euro

La Regione ogni anno realizzerà un programma di attuazione della legge che conterrà:

- le azioni da finanziare
- i criteri e le modalità di erogazione dei finanziamenti
- gli indicatori di risultato

04/08/2019

#Bisonninforma Continua l'approfondimento sulla legge contro l'uso delle plastiche monouso. In realtà non solo quelle monouso ma anche le oxo-degradabili e molto altro. Seconda pillola di approfondimento.

Cosa è vietato:

Sono vietati alcuni prodotti in plastica monouso, in particolare:

bastoncini cotonati
posate (forchette, coltelli, cucchiai, bacchette)
piatti
cannucce
agitatori per bevande
aste da attaccare a sostegno dei palloncini
contenitori per alimenti in polistirene espanso
contenitori per bevande in polistirene espanso e relativi tappi e coperchi
tazze per bevande in polistirene espanso e relativi tappi e coperchi

Mentre va ridotto l'uso di:

tazze per bevande (non in polistirene espanso) inclusi i relativi tappi e coperchi
contenitori per alimenti (non in polistirene espanso)

Sono inoltre vietati tutti i prodotti (anche non monouso) in plastica oxo-degradabile, ossia quella plastica che attraverso l’ossidazione si riduce in microframmenti o si decompone. Questi prodotti sono riconoscibili perchè devono riportare una scritta che li classifica come oxo-degrabili; le plastiche oxo-degradabili sono spesso usate per gli imballaggi, tipico esempio gli shoppers.

Secondo la direttiva europea e quindi anche secondo la legge regionale i prodotti in bioplastica (ad esempio materbi, pla, ecc) non sono ammessi quali sostituti di questi prodotti visto che la loro degradazione avviene solo in condizioni controllate (ad esempio entro impianti dedicati e solo fino a certe %) e non avviene spontaneamente se dispersi in natura.

La legge introduce anche il divieto di fumo nelle spiagge prive di posacenere, ma basterà portarlo da casa per poter fumare anche nelle spiagge libere. Scopo della legge infatti non è la repressione del fumo la prevenzione della dispersione dei filtri nell'ambiente.

Sono previste delle deroghe ai divieti imposti precisamente nei seguenti casi:

emergenze igienico-sanitarie
diete personalizzate
interruzioni del servizio di acquedotto o calamità naturali

02/08/2019

Condivido volentieri il comunicato di european consumers che evidenzia le assurdità di quello che è già stato messo in moto con il decreto Genova e che si sta continuando malvagiamente a perseguire sul tema dell'innalzamento degli inquinanti nei fanghi per uso agricolo. Un declino pericoloso per l'ambiente e la salute delle persone che il sottoscritto con il voto dell'assemblea legislativa delle Marche sta cercando di contrastare. Le Marche infatti hanno già votato la mia proposta di legge alle Camere per abbassare i valori di questi inquinanti, ma sembra proprio che la strada che questo governo nazionale sta seguendo sia purtroppo diametralmente opposta. Il comunicato ha ricevuto il sostegno dell'associazione ISDE. Buona lettura.

http://www.europeanconsumers.it/2019/08/01/la-bozza-del-decreto-fanghi-continua-a-permettere-lo-spandimento-nei-terreni-agricoli-di-sostanze-tossiche-e-nocive/

01/08/2019
Approvata la legge che limita la plastica monouso, Bisonni: "Le Marche prime in Italia" - Picchio News - Il giornale tra la gente per la gente

Approvata ieri all’unanimità, dall’Assemblea legislativa del consiglio regionale, la proposta di legge sulla riduzione...

01/08/2019
La poltrona del ragionier Maggi

LA POLTRONA DEL RAGIONIER MAGGI
Anziché rispondere nel merito alla critica che ho mosso al m5s in tema di trasparenza, per l’ennesima volta il ragionier Maggi mi ha attaccato su questioni personali infondate al solo scopo di screditarmi. Un atto di estrema scorrettezza usato da chi non ha argomenti per rispondere alle osservazioni mosse. Poiché queste basse scorrettezze si ripetono ormai da anni, mi sono trovato costretto a rispondere per le rime.

Anziché rispondere nel merito alla critica che ho mosso al m5s in tema di trasparenza, per l’ennesima volta il ragionier Maggi mi ha attaccato su questioni p...

01/08/2019
I segreti dell'associazione Rousseau

L’elenco degli iscritti all’Associazione Rousseau, che dovrebbe sviluppare la piattaforma per l’esercizio della democrazia diretta, è segreto; l’elenco non è pubblico, dei circa 30 mila iscritti sono noti solo i donatori che rappresentano una minima parte. Esiste in rete un elenco recuperato da un hacker che in passato è riuscito a penetrare nel sistema informatico Rousseau, tuttavia questo elenco è quello della precedente associazione, gli iscritti alla nuova ed ennesima associazione sono completamente segreti. Questa è la trasparenza del movimento 5 stelle!!

L’elenco degli iscritti all’Associazione Rousseau, che dovrebbe sviluppare la piattaforma per l’esercizio della democrazia diretta, è segreto; l’elenco non è...

01/08/2019
Sisma: una legge che velocizza la ricostruzione

Questa legge si prefigge di semplificare ed accelerare gli interventi di ricostruzione nei territori colpiti dagli eventi sismici del 2016 cercando di superare alcune difficoltà presenti nella attuale normativa. A mio avviso una norma di buon senso che va a sburocratizzare la normativa sismica per chi ha subito gravi lesioni alla propria abitazione, si parla di livello L4, snellendo la procedura di demolizione e ricostruzione e prevedendo inoltre la delocalizzazione in aree idonee a basso rischio idrogeologico. In definitiva una norma che favorisce i territori colpiti pesantemente dal sisma, una legge a favore dell’entroterra.

Questa legge si prefigge di semplificare ed accelerare gli interventi di ricostruzione nei territori colpiti dagli eventi sismici del 2016 cercando di supera...

01/08/2019
Vietato l’utilizzo delle plastiche monouso: ora è legge!

Grande soddisfazione per l’approvazione unanime della mia proposta di legge per vietare l'utilizzo delle plastiche monouso e delle plastiche oxo-degradabili in tutti gli enti pubblici marchigiani, nelle loro controllate, nelle scuole, nelle strutture sanitarie, nelle manifestazioni patrocinate dalla Regione e nelle spiagge. Sotto controllo anche il fumo in spiaggia che sarà ammesso solo in presenza di posacenere. Non solo divieti, ma anche promozione dell’innovazione industriale per progetti finalizzati allo studio, ricerca e realizzazione di materiali alternativi alla plastica. Ricordo che la pericolosità della plastica dispersa nell’ambiente sta nel fatto che deteriorandosi si riduce in microparticelle che penetrano nei tessuti degli animali, soprattutto pesci, che infine finiscono sulle nostre tavole. Anche noi assimiliamo plastiche, che possono portare ad infiammazioni degli organi ed in alcuni casi a certe forme tumorali. Una legge, quindi, non solo a salvaguardia dell’ambiente ma anche a tutela della nostra salute. Sottolineo infine che le Marche grazie a questa ed altre leggi come la tariffazione puntuale si sono poste sicuramente all’avanguardia nazionale su questa delicata ed importante tematica.

Grande soddisfazione per l’approvazione unanime della mia proposta di legge per vietare l'utilizzo delle plastiche monouso e delle plastiche oxo-degradabili ...

« 1 of 11 »